AUTOCERTIFICAZIONE SANITARIA DA SCARICARE

PROTOCOLLO COVID-19 SOCIETARIO

Aggiornamento al 29 aprile 2021

 

Il protocollo persegue l’obiettivo di consentire lo svolgimento, nella maggior sicurezza possibile, degli allenamenti per le Associazioni Sportive Dilettantistiche, in regola con il tesseramento, nel rispetto dei principi fondamentali e delle norme igieniche generali e di distanziamento sociale, emanate dalle autorità governative in relazione all’emergenza epidemiologica in atto.

Per quanto non espressamente citato nel protocollo, si fa riferimento al quadro normativo vigente ovvero ai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alle Ordinanze Regionali nelle materie di competenza, emanati in relazione alla emergenza epidemiologica in atto.

* In occasione del Como Summer Camp tutti gli iscritti saranno tesserati AICS con copertura assicurativa reperibile su www.aics.it.

* Tutti gli istruttori, educatori, collaboratori saranno adeguatamente formati rispetto a quanto in oggetto.

PREMESSA

Ogni iscritto verrà dotato di un proprio QRCode identificativo personale.

REGISTRAZIONE PRESENZE

  • All’ingresso delle strutture del CAMP, il codice QRCODE personale dell’atleta viene scansionato dall’allenatore o dirigente incaricato tramite apposita app realizzata appositamente. 

  • La presenza viene registrata in automatico e conservata nel database societario in modo tale da conoscere minuto per minuto la presenza in ogni spazio utilizzato, per consentire una tracciabilità in caso di positività accertata e tracciare i contatti all’interno della “bolla”-squadra denominata successivamente TEAM.

ACCESSO AGLI SPAZI

  • Le palestre e i centri sportivi saranno sottoposte a prima sanificazione certificata da ditta apposita prima dell’inizio delle attività.

  • Nelle palestre utilizzate sono stati indicati percorsi di Entrata e Uscita degli atleti, separati rispetto al gruppo successivo o precedente di allenamento, per non incrociarsi. E’ istituito un apposito piano interno a conoscenza degli allenatori.

  • All’ingresso viene misurata la temperatura, se superiore a 37,5° non sarà ammesso l’ingresso in palestra.

  • I sigg. Genitori  e accompagnatori non possono entrare e sostare in palestra e negli spazi dedicati ai summer camp.

ATTIVITA’ SPORTIVA

  • L’accesso agli spogliatoi non è consentito.

  • Le docce non possono essere utilizzate.

  • In tutti gli spazi comuni gli allenatori, gli atleti e gli addetti societari indossano sempre la mascherina.

  • L’allenatore deve mantenere la distanza di 2MT dagli atleti e indossare sempre la mascherina.

  • In caso di infortunio l’allenatore deve indossare la mascherina per soccorrere l’atleta. Nel caso in cui l’atleta infortunato non possa tornare ad allenarsi, deve indossare la mascherina

  • Ad ogni atleta è riservato un box di 1mq a bordo campo o in tribuna dove cambiarsi e appoggiare il proprio materiale. Lo spazio viene sanificato al termine del proprio turno. Durante l’allenamento e l'attività fisica l’atleta non deve indossare la mascherina ma riporla all’interno del proprio zaino.

  • Ogni atleta deve utilizzare la propria borraccia o bottiglietta. Senza interscambi.

  • E’ consigliato portare 1 tappetino per svolgere attività fisica da seduto.

  • E’ vietato scambiarsi materiale al di fuori di quanto utilizzato per gli allenamenti (palloni).

  • L’utilizzo dei bagni è concesso 1 alla volta, con mascherina.

  • Dopo l’utilizzo dei bagni utilizzare gel sanificatore e non i rubinetti.

  • L’allenatore al termine dell’allenamento deve sanificare i palloni e le attrezzature utilizzate.

  • Tra un allenamento e l’altro è obbligatorio areare i locali per almeno 10 minuti.

  • Negli uffici è obbligatorio mantenere il distanziamento di 1mt da una postazione di lavoro e l’altra.

  • Dopo l’utilizzo dei PC ed altre attrezzature è opportuno sanificare la tastiera e il mouse.

  • Non è possibile l’interscambio di pettorine di allenamento interscambiabili.

  • Quotidianamente, al termine degli allenamenti il nostro personale provvede alla disinfezione dei locali e di tutte le parti di contatto (maniglie, porte, sedie, tavoli, pavimenti, ecc.)

  • Pranzo. Il pranzo sarà servito all'aperto nel rispetto dei protocolli indicati nei DPCM. Il pranzo sarà fornito tramite servizio di CATERING con agenzia di ristorazione professionale opportunamente selezionata; saranno utiilzzate posate e vettovaglie monoporzione. 

 

DOCUMENTAZIONE

Ogni atleta deve consegnare la autocertificazione settimanale, appositamente firmata da chi ne fa le veci in caso di minorenni.

Chi non la consegna non è ammesso agli allenamenti.

E’ consigliato l’utilizzo del gel sanificatore ogni volta che si accede agli spazi comuni.

PROTOCOLLO SANITARIO
Qualora in qualunque momento fosse rinvenuta la sintomatologia tipica da COVID 19, febbre oltre 37,5, presenza di tosse, dispnea, rinorrea, congiuntivite, faringodinia (mal di gola), iposmia (riduzione/assenza di olfatto), ageusia (riduzione/assenza di gusto), spossatezza e malessere generale, il soggetto dovrà sospendere ogni attività, dare immediata notifica alla società e contattare il medico di fiducia per gli approfondimenti diagnostici del caso. Il gruppo di lavoro continuerà ad allenarsi.

In caso di positività accertata al COVID 19, si procederà secondo quanto previsto dalle autorità sanitarie, ovvero l’esecuzione degli accertamenti specifici. In questo caso dovrà cessare ogni attività e ciascun componente dovrà essere sottoposto agli accertamenti previsti dalle autorità sanitarie.

Riammissione di soggetti positivi al COVID 19 al gruppo di lavoro:

Tutti gli operatori sportivi (atleti, istruttori/allenatori, dirigenti) accertati positivi al COVID 19 e guariti, per essere riammessi alle attività sportive dovranno presentare un certificato, rilasciato da un infettivologo o dalla struttura di igiene pubblica della ASL di competenza, che attesti l’avvenuta guarigione insieme alla autocertificazione

Per tutte le indicazioni non elencate nel presente protocollo si fa espresso riferimento alle norme e prescrizioni contenute nei DPCM e nelle Linee Guida del Ministero della Salute che rimangono fonte primaria.

 

Il Covid Manager societario è indicato nella persona del Presidente protempore.